Case La Scheggia

Centro Italia - Localita' La Scheggia - Anghiari

La Fattoria della Scheggia: una Dimora Storica del XV Secolo. Nei colori e nelle luci che hanno ispirato Piero della Francesca. Le prospettive originali e i paesaggi che fanno da sfondo alla “Resurrezione”, dipinto attualmente conservato nel Museo Civico di San Sepolcro; lungo le strade della Mappa di Leonardo da Vinci.

Per una vacanza di ozio e contemplazione nel piccolo borgo della Scheggia, sulle colline che separano la Toscana dall'Umbria, a breve distanza da Arezzo e Anghiari nei luoghi della battaglia di Leonardo da Vinci.
Nell'antica Torre di avvistamento che appare nella mappa di Leonardo, sul colle della Scheggia è stato realizzato un appartamento. La marchesa Stefania d'Afflitto, proseguendo l'attività iniziata dai suoi genitori nel 1980, ha rinnovato per i suoi ospiti le case più caratteristiche del piccolo borgo.

La Scheggia negli Archivi Storici.
Il primo documento d'archivio che cita la Scheggia è un compromesso del 8 febbraio 1321. Testimone è prete Cambio, rettore della chiesa di San Biagio della “Schiegra”, (Scheggia) nucleo dell'attuale edificio centrale.
La Scheggia ieri e oggi.
La Scheggia è definita in una relazione della Sovrintendenza un "importante e raro complesso rurale del secolo XVI. Testimonianza dell’Epoca Granducale e del dominio dei Conti Barbolani, costituito da una tipica villa fortificata, circondata da fabbricati minori dipendenti, con incorporati resti del precedente edificio trecentesco, di una cappella cimiteriale del XIV secolo (Chiesa di San Biagio della Scheggia), con annesso piccolo cimitero recintato."
Con l’esodo verso la città, la Scheggia cambia la vocazione agricola e, dopo il restauro seguito dalla Sovrintendenza di Arezzo, si propone di diventare il modello di un nuovo turismo, basato sulle capacità di comprendere il carattere del territorio.

La Scheggia è armonia di paesaggi ove lasciarsi prendere dai ritmi dettati dalla natura, dalle stagioni, dal sorgere e dal calare del sole. La fuga da una vita frenetica, la necessità di vivere lentamente per esercitare la creatività del pensiero e dedicarsi al piacere di una buona lettura o di una conversazione fra amici. Il piacere di camminare lungo sentieri fra i boschi, visitare eremi e conventi ricchi di silenzio sussurranti la spiritualità di San Francesco. Ridiscendere in bicicletta o a cavallo verso le ville fortificate della Barbolana e di Galbino, vistare la pieve romanica della Sovara, i castelli di Verazzano e Toppole, risalire il colle di Montauto, ove sorge il duecentesco Castello Barbolani, legato a memorie francescane.

A disposizione degli ospiti 3 appartamenti + 2 case individuali da 2 a 6 letti, tutti con uso cucina: La Scaletta, Il Fontanile, L'Officina, La Capanna, La Fagianaia.

 

 

Altre informazioni:

  • Zona di collina.
  • Localita' facilmente raggiungibili: Arezzo km 18 - Anghiari km 8.
  • Apertura stagionale (da aprile a novembre e periodo natalizio).
  • Trattamenti previsti: solo locazione. Prima colazione su richiesta.
  • Inizio/fine soggiorno: sabato/sabato (libero, su richiesta, in bassa stagione).
  • Le quote comprendono: locazione. Quota giornaliera: pulizia, biancheria. Quota settimanale: selfcatering (no pulizia e biancheria).
  • Le quote non comprendono: riscaldamento e quanto non espressamente indicato.
  • Animali ammessi di piccola taglia.
  • Produzione di olio extravergine di oliva. Possibile acquistare in loco da produttori locali olio, vino, formaggi.
  • Inoltre: piscina, piccola sala riunioni. Ristorante a 300 metri.





Richiesta informazioni e preventivo





image description